News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
25/03/2024 00.00 - Quotidiano Energia
Termovalorizzatore di Acerra, “la quarta linea non si farà”

L’annuncio del presidente De Luca: “Entro l’anno la gara per il nuovo gestore dell’impianto in provincia di Napoli”
La realizzazione della quarta linea di trattamento presso il termovalorizzatore di Acerra non è prevista nei piani della Giunta regionale campana. L’indicazione arriva dal presidente Vincenzo De Luca tramite un videomessaggio pubblicato sul suo profilo Facebook.

"Abbiamo ritenuto che fosse utile, anche come atto di rispetto per la popolazione acerrana, e giusto, bloccare definitivamente l'ipotesi della quarta linea del termovalorizzatore. Avevamo già sospeso questa ipotesi, comunico che è cancellata. Quest'ipotesi non c'è più".

La discussione sull’ampliamento dell’infrastruttura si era accesa lo scorso anno alla luce di un accantonamento in bilancio regionale di 27 milioni di euro a copertura di un’eventuale realizzazione dell’opera.

"Non si sarebbe aggiunta alle altre tre ma, visto che l'impianto è attivo da quindici anni, c'è il tema della manutenzione. Ad Acerra, se blocchi una linea per la manutenzione, hai il problema di dover smaltire 100.000 tonnellate di rifiuti in un anno. Si era quindi valutata l'opportunità di realizzare una quarta linea di riserva, cioè da attivare quando se ne chiudeva un'altra per la manutenzione”.

De Luca ha ricordato che “entro l'anno dobbiamo fare una gara per scegliere il nuovo gestore del termovalorizzatore” e “nel capitolato inseriamo un vincolo: chi si aggiudica la gestione ventennale deve impegnarsi a portare fuori dalla Campania le 100.000 tonnellate di rifiuti che restano quando si fa la manutenzione".