AREA GIURIDICO LEGISLATIVA e FISCALE 

Norme e Regole

24/05/2024
Compensazione dei bonus edilizi

L’Agenzia delle entrate ha precisato che è possibile utilizzare i tax credit acquisiti tramite la cessione del credito di cui all’art. 121 del DL 34/2020 per compensare le somme da versare col modello F24-Accise, rammentando che, quando la riscossione di una entrata avviene tramite la sezione ''accise'' del modello F24, i crediti ad essa relativi non possono essere utilizzati in compensazione, a differenza dei debiti ivi esposti che, invece, possono comunque essere pagati utilizzando in compensazione i crediti relativi ad imposte e contributi da esporre nelle altre sezioni del modello F24. (link)

24/05/2024
Detrazioni edilizie anche per il detentore

L’Agenzia delle entrate ha chiarito che il detentore dell’immobile può fruire delle detrazioni edilizie a condizione che sia in possesso del consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario e che la detenzione dell'immobile risulti da un atto regolarmente registrato al momento di avvio dei lavori e sussista al momento del sostenimento delle spese ammesse alla detrazione, anche se antecedente il predetto avvio. La data di inizio dei lavori deve essere comprovata dai titoli abilitativi, se previsti, ovvero da una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà effettuata nei modi e nei termini previsti dal dPR 445/2000. (link)

24/05/2024
On line la guida sulla riscossione

L’Agenzia delle entrate ha pubblicato sul proprio sito il vademecum “Rateizzazioni delle cartelle di pagamento”, una guida contenente tutte le informazioni necessarie su quali somme sono rateizzabili, come presentare la domanda, modalità di pagamento delle rate ed effetti della rateizzazione o dell’eventuale decadenza.

23/05/2024
LIPE con nuovo modello

Aggiornato il modello di comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva di cui all’art. 21-bis del DL 78/2010 (c.d. LIPE) unitamente alle relative specifiche tecniche (link), anche al fine di aggiornare, da 25,82 a 100 euro, la nuova soglia per il versamento minimo dell’Iva periodica, introdotta dall’art. 9 del D.Lgs. 1/2024 (link). Si rammenta che la LIPE con i dati del primo trimestre 2024 deve essere presentata entro il prossimo 31 maggio.

22/05/2024
Tax credit per la Zes unica

Pubblicato in GU il decreto 17 maggio 2024 che, in attuazione dell’art. 16 del D.L. 124/2023 (link), reca le “Modalità di accesso al credito d'imposta per investimenti nella ZES unica, nonché criteri e modalità di applicazione e di fruizione del beneficio e dei relativi controlli”. Per usufruire dell’agevolazione, i soggetti interessati devono comunicare all’Agenzia delle entrate, dal 12 giugno al 12 luglio 2024, l’ammontare delle spese ammissibili sostenute da 1° gennaio u.s. e quelle che prevedono di sostenere fino al 15 novembre 2024. Il bonus è riconosciuto nel limite di spesa complessivo di 1.800 milioni di euro per l’anno 2024.

22/05/2024
Bonus imballaggi ecosostenibili

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto 2 aprile 2024 del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica che definisce criteri e modalità di applicazione del credito d'imposta di cui all’art. 1, c, 686, della legge 197/2022 (c.d. legge di Bilancio 2023 link) per le spese sostenute per l’acquisto di prodotti realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica, carta, alluminio e vetro, o per l’acquisto di imballaggi biodegradabili e compostabili secondo la normativa UNI EN 13432:2002. I soggetti beneficiari devono presentare apposita istanza al Ministero entro 60 giorni dall’attivazione della procedura informatica resa accessibile dal sito istituzionale del Ministero (www.mase.gov.it), comunicata attraverso la sezione news del medesimo sito istituzionale.

22/05/2024
Coefficienti Imu 2024

Il Dipartimento delle finanze informa che è in corso di pubblicazione in GU il decreto 8 marzo 2024 concernente l’aggiornamento, per l’anno 2024, dei coefficienti per i fabbricati classificabili nel gruppo catastale D, non iscritti in catasto, interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati, da utilizzare ai fini del calcolo dell’imposta municipale propria (IMU) e dell’imposta immobiliare sulle piattaforme marine (IMPi). (link)

22/05/2024
Global minimum tax

Disponibile sul sito del Dipartimento delle finanze il decreto 20 maggio 2024, in corso di pubblicazione in GU, attuativo dell’art. 39, c. 3, del D.Lgs. 209/2023 (link), sui regimi transitori semplificati previsti per i gruppi multinazionali e nazionali soggetti alle regole della global minimum tax; disponibili, altresì, la relazione illustrativa e la relazione tecnica. (link).

22/05/2024
Rimborso Iva per migliorie su beni di terzi

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, dopo aver rimarcato che il concetto di “bene ammortizzabile” ai fini dell’Iva non può essere desunto dalle previsioni normative in materia di imposte dirette, hanno affermato il principio che l’esercente attività d’impresa o professionale ha diritto al rimborso dell’imposta per i lavori di ristrutturazione o manutenzione di immobili dei quali non è proprietario, ma che detiene in virtù di un diritto personale di godimento, purché sia presente un nesso di strumentalità tra tali beni e l’attività svolta. (link)

22/05/2024
Bonus 4.0, requisiti d’accesso

L’Agenzia delle entrate ha chiarito che non è possibile fruire del credito d'imposta 4.0 di cui all’art. 1, c. 1051 e ss., della legge 178/2020 (c.d. legge di Bilancio 2021), per l’acquisto in proprietà di un impianto utilizzato già in precedenza sulla base di un contratto di noleggio, in quanto manca il requisito della novità del bene oggetto d’investimento richiesto dalla norma agevolativa. (link)

22/05/2024
Parchi fotovoltaici come beni immobili

La Corte di Cassazione ha statuito il principio che, ai fini delle imposte di registro, ipotecarie e catastali, gli impianti fotovoltaici di grande potenza (parchi fotovoltaici), realizzati allo scopo di produrre energia da immettere nella rete elettrica nazionale per la vendita, devono essere considerati quali beni immobili in quanto la connessione strutturale e funzionale tra il terreno e gli impianti è tale da poterli ritenere sostanzialmente inscindibili, a nulla rilevando che astrattamente sono rimovibili ed installabili in altro luogo. (link)

20/05/2024
Registro dei titolari effettivi – Ordinanza cautelare del Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato, con una serie di ordinanze cautelari (link, link, link, link, link), ha disposto la sospensione dell’esecutività delle sentenze del TAR Lazio con cui, lo scorso 9 aprile, erano stati respinti i ricorsi proposti contro il decreto MIMIT 29 settembre 2023, relativo all’avvio del registro dei titolari effettivi (cfr. Circolare Utilitalia prot. n. 2290/GL del 11 ottobre 2023). Le ordinanze in parola dovrebbero comportare la sospensione – fino alla pronuncia di merito da parte del Consiglio di Stato – degli adempimenti relativi alla comunicazione del titolare effettivo al registro delle imprese. La prima udienza di trattazione è stata fissata il 19 settembre 2024.

17/05/2024
Orientamenti in materia di organizzazione del SII

Il Consiglio di Stato ha confermato - in due recenti sentenze - il principio in base al quale gli enti locali sono obbligati ex lege a partecipare alla società in house alla quale l’EGATO ha affidato la gestione del servizio idrico integrato.

16/05/2024
Ravvedimento speciale con nuove istruzioni

Pubblicata la circolare 11 dell’Agenzia delle entrate con cui si forniscono le istruzioni operative in relazione al ravvedimento speciale di cui all’art. 1, c. 174 e ss., della legge 197/2022 (c.d. legge di Bilancio 2023), con particolare attenzione alla riapertura dei termini prevista dall’art. 7, c. 7, DL 39/2024 per coloro che non hanno perfezionato la procedura di regolarizzazione entro la data originaria del 30 settembre 2023.

16/05/2024
Bonus per investimenti “transizione 4.0”

L’Agenzia delle entrate, con riguardo agli obblighi di comunicazione previsti dall’art. 6 del DL 39/2024 per l’utilizzo dei bonus in investimenti 4.0 (link)(link), ha precisato che, fermo restando il requisito dell’avvenuta interconnessione dei beni ove previsto dalla disciplina di riferimento, le imprese che hanno validamente inviato la suddetta comunicazione possono utilizzare in compensazione i crediti d’imposta di cui trattasi, indicando i relativi codici tributo e – come “anno di riferimento” – l’anno di completamento dell’investimento agevolato riportato nella comunicazione stessa (link).

15/05/2024
Raccomandazioni e orientamenti della Commissione per semplificare le procedure di autorizzazione e le aste e aiutare gli Stati membri nella designazione delle aree di accelerazione delle fonti rinnovabili

La Commissione ha adottato una serie di raccomandazioni e documenti di orientamento nuovi e aggiornati per migliorare e semplificare le procedure di autorizzazione e le aste per le energie rinnovabili.

Nella raccomandazione aggiornata sull'accelerazione delle procedure autorizzative e nei relativi orientamenti, la Commissione fornisce esempi di buone pratiche su procedure di rilascio delle autorizzazioni più rapide e semplici; sottolinea l'importanza della digitalizzazione e della partecipazione della comunità, delle risorse umane e delle competenze; e illustra come gestire al meglio le procedure di selezione dei siti e le connessioni di rete.

Con il documento di orientamento sulla designazione delle zone di accelerazione per le energie rinnovabili, la Commissione evidenzia come gli elementi chiave per la selezione di tali zone sono la disponibilità di strumenti digitali per la pianificazione e la mappatura e di dati sulla capacità di energia rinnovabile e sul potenziale impatto ambientale e sottolinea l’importanza del coinvolgimento degli stakeholder e dello svolgimento di una consultazione pubblica.

Con la raccomandazione e gli orientamenti per la progettazione delle aste FER, la Commissione sottolinea l’importanza che gli Stati Membri tengano conto di obiettivi quali la qualità, il contributo alla resilienza e alla sostenibilità ambientale. Ciò in quanto il ricorso a criteri diversi dal prezzo consentirà di premiare i progetti a più alto valore aggiunto, a sviluppare l'ecosistema europeo di produzione di tecnologie a zero emissioni nette e a garantire la piena e tempestiva realizzazione dei progetti.

14/05/2024
Bonus colonnine 2023, soggetti beneficiari

Pubblicato sul sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy il decreto che dispone la concessione e l’erogazione dei contributi relativi all’acquisto e posa in opera delle infrastrutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, effettuati nel periodo dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023 da parte di utenti domestici, per le domande presentate dal 15 febbraio al 14 marzo 2024 (link)(link).

14/05/2024
AGCM, indagini conoscitive

L’AGCM ha adottato la “Comunicazione relativa all’applicazione dell’articolo 1, comma 5, decreto-legge 10 agosto 2023, n. 104, convertito con modificazioni dalla legge 9 ottobre 2023, n. 136”, in merito ai nuovi poteri che le sono riconosciuti nell’ambito delle indagini conoscitive settoriali condotte ai sensi dell’art. 12, comma 2 della legge 287/1990; si rammenta che, in base al citato art. 1, c. 5, l’Autorità, qualora all’esito dell’indagine conoscitiva riscontri l’esistenza di problemi concorrenziali che ostacolano o distorcono il corretto funzionamento del mercato con conseguente pregiudizio per i consumatori, può imporre alle imprese interessate “ogni misura strutturale o comportamentale necessaria e proporzionata, al fine di eliminare le distorsioni della concorrenza”. (link)

 

06/05/2024
Attestazione adempimento obblighi di pubblicazione al 31 maggio 2024

L’ANAC ha pubblicato sul proprio sito istituzionale la delibera con la quale vengono illustrati gli obblighi di pubblicazione oggetto di attestazione per le diverse tipologie di soggetti interessati e vengono fornite le indicazioni sulle modalità di predisposizione delle relative attestazioni. Come lo scorso anno, gli organismi con funzioni analoghe a quelle degli OIV dovranno utilizzare - a partire dal 3 giugno - l’apposita applicazione web resa disponibile dalla medesima Autorità. Le citate attestazioni dovranno essere pubblicate sul sito “Società trasparente” entro il 15 luglio 2024.

03/05/2024
Adesione ai PVC

L’Agenzia delle entrate ha messo a disposizione un modello fac-simile che i contribuenti possono utilizzare per comunicare l’adesione ai processi verbali di constatazione (PVC) ai sensi dell’art. 5-quater del D.Lgs. 218/1997 (link).

Paginadi 94